Categoria: Percezioni

Baricco Uomo Lupo

Baricco, la luna e il dito, un sacco di domande

In una serie di articoli, Baricco sta prendendo le distanze dal pandemic & politically correct. Che stia diventando scomodo? Che possa essere arruolato in una massa critica di imperdonabile dissenso al discorso del potere? O meglio ancora, che l’imperdonabile massa critica del dissenso possa in qualche modo servirsene, davanti a un tracollo che non ammette troppi scrupoli?

Continua a leggere

Ultimo stadio di Francesco Negri: è nato il manifesto identitario della parte marcia dei ventenni

Ultimo stadio è il primo romanzo che tratta con cognizione di causa la parte marcia della nuova leva, al punto da diventarne manifesto identitario: Negri ha la forza di aprirci di fronte un abisso e mostrarcelo passo dopo passo, fino al punto in cui non possiamo far altro che empatizzare con i suoi disperati, ed esserne terrorizzati al tempo stesso.

Continua a leggere

Nel “casinò cosmico”: i paradogmi del nuovo populismo sanitario e la tenuta democratica

Paradigmi e “paradogmi”: un’analisi di come politica e media interagiscono nell’ordine di una nuova obsolescenza dinamica degli enunciati-merce. Una fiche dopo l’altra, dove la posta in palio è la nostra attenzione all’interno di una società che già George Steiner aveva definito “casinò cosmico”.

Continua a leggere